Onyx Boox T68 Lynx. Un e-reader introvabile

Lynx_etui_inside-700x700
L’Onyx Boox T68 Lynx, in fase di avvio, nella sua cover originale.

Questa è una recensione inutile. Il Boox T68 Lynx prodotto da Onyx non è più in vendita e non si trova nemmeno su eBay. Chi ne ha comprato uno, non se ne separerà mai più.

Uscito nella primavera del 2014, già quell’autunno era esaurito. Il mio esemplare l’ho acquistato a giugno.
È un peccato che questo produttore cinese abbia volumi produttivi tanto modesti: la qualità dei prodotti, per quanto mi riguarda, è da sempre molto alta.

L’azienda è nata nel 2008. Io ho acquistato il mio primo e-reader a metà dell’anno successivo, quando in Italia a stento si conosceva l’esistenza dei libri elettronici. I modelli di lettori erano pochissimi e molto costosi. Il primo Kindle sarebbe arrivato alla fine di quell’anno, ma solo negli USA.

L’Onyx Boox 60 bianco, che acquistai dall’unico rivenditore europeo (un negozio online polacco), era di gran lunga l’e-reader più avanzato in quel momento. Era l’unico modello che offrisse la lettura di tutti i formati ebook, uno schermo touch, un pennino per la scrittura a mano, software per il disegno e supporto per la riproduzione di audiolibri in mp3. Supportava già anche il text-to-speech, ma i software dell’epoca lasciavano molto a desiderare. Inoltre era equipaggiato con un sistema operativo Linux che permetteva una configurabilità assai spinta, fino alla modifica casalinga del software e all’aggiunta di applicazioni di terze parti.

L'Onyx boox 60, col pennino estratto dal suo alloggiamento.
L’Onyx Boox 60, col pennino estratto dal suo alloggiamento.

Il vecchio Boox 60 è ancora nella mia libreria, perfettamente funzionante. L’ho usato fino a due anni fa, quando è stato sostituito con un modello più avanzato. Il Boox T68 Lynx, appunto. Il sistema operativo è un Android 4 con qualche adattamento all’uso con schermi e-ink. Tramite il Play Store è possibile installare una gran varietà di software aggiuntivo.
Per esempio, io ho installato il lettore Kindle e quello per Kobo. E poi le app per Google Drive e Dropbox, i dizionari StarDict e cose così. Ho configurato la posta, lettori supplementari per documenti e player per la musica. Sì, perché questo e-reader dispone anche di un modulo audio e supporta gli audiolibri ed il Text-to-speech.
Per finire, c’è quel che hanno (a volte) anche gli altri lettori: WiFi, Bluetooth, memoria interna da 4GB e slot SD, illuminazione dello schermo, il supporto al reflow dei PDF.

Ah, lo schermo HD è grande 6,8 pollici invece di 6.
Quest’ultima cosa, potrebbe sembrare di poco conto. In realtà questa dimensione leggermente maggiorata mi permette, per esempio, di leggere senza difficoltà, e senza complicate conversioni di formato, libri in PDF che su altri lettori risulterebbero troppo piccoli.

Lynx_etui_front-208x300-700x700
La cover del Boox T68 Lynx, con impressa la lince.

Al di là dei numeri e delle tecnologie, al momento di leggere qualcosa questo ereader mi permette di leggere qualsiasi formato di libro elettronico esistente, libero o proprietario o protetto da DRM, ovunque si trovi, in qualsiasi condizione di luce. La memoria interna basta per contenere migliaia di libri e la batteria è sufficiente per 2-4 settimane (dipende da illuminazione, WiFi e Bluetooth) prima di dover essere ricaricata.

Dopo due anni di utilizzo intenso, francamente non immagino cosa potrei chiedere in più ad un ereader. Anche la cover in pelle con impressa la sagoma di una lince è bellissima.

Comunque sia, questa recensione è inutile, come dicevo. Esemplari di Boox T68 non se ne trovano più in vendita.
Domenica scorsa ho installato l’aggiornamento del firmware pubblicata lo scorso maggio. Già che c’ero, ho cercato le novità marchiate Onyx. C’è uno stupefacente e-reader da 13.3 pollici con pannello flessibile dotato di pennino per scrivere e disegnare a mano libera. Lo schermo è sensibile alla pressione della penna e ne riproduce il tratto più o meno grosso. Si chiama Onyx Boox Max e somiglia moltissimo ad un album da disegno delle dimensioni di un foglio A4. Dateci un’occhiata, io ci sto pensando.

Onyx Boox T68 Lynx

Onyx Boox T68 Lynx
0

Pros

Cons

Un commento su “Onyx Boox T68 Lynx. Un e-reader introvabile

  1. Da tempo cercavo qualche novità sui reader della onyx da 6-7″. Sono capitato su questo articolo e concordo che è uno dei migliori lettori che abbia visto. Mi meraviglia che non se ne trovano nei negozi “fisici” di tecnologia (anche quelli grandi). Con tante cose inutili che si vendono. Spero che qualche punto vendita “fisico” lo venda. Certo, per l’assistenza poi sarebbe un altro problema. Saluti.

Lascia un commento