Storie stocastiche. 2. Lerri

Foto: SimonaR
Foto: SimonaR (Pixabay)

Lerri si sveglia presto.
Nel senso che la sveglia comincia a trillare e Lerri la sente, apre gli occhi, si alza, la raggiunge, l’afferra e la lancia contro l’armadio per farla smettere: il tutto in meno di un secondo. Prestissimo.
Lerri ha il letto piccolo e il comodino vicino vicino.
La sveglia di Lerri è di quelle fatte di materiale morbido. Per spegnerle si devono lanciare. Lerri, una volta sveglio, scende dal letto, attraversa la stanza, raccoglie la sveglia morbida, la ripone sul comodino. Vicino vicino al letto. Poi torna a dormire, perché è disoccupato.
Lerri si addormenta presto.

Nella stessa serie<< Storie stocastiche. 1. L’infameStorie stocastiche. 3. Pit >>

1 thought on “Storie stocastiche. 2. Lerri

Lascia un commento