gioco delle freccette

Storie stocastiche. 1. L’infame

Foto: SimonaR
Foto: SimonaR (Pixabay)

C’era un tizio.
Stava seduto su una sedia marrone. Una sedia marrone da bar. Di plastica. La sedia, non il bar. Vicino alla sedia marrone col tizio seduto c’era un tavolino bianco. Rotondo e piccolissimo. Di plastica pure lui. Sopra il tavolino bianco tondo di plastica c’era un cubo di plastica arancione. Era grande come la testa del tizio. Sui lati e sul tetto del cubo di plastica arancione c’erano buchi. Buchi rotondi, quadrati, triangolari.
Il tizio stava spingendo una sfera di plastica blu dentro il buco triangolare. La sfera non entrava. Dal buco quadrato spuntavano alcuni vertici di una piramide di plastica gialla. Passò un bambino. Rise, l’infame.

Nella stessa serieStorie stocastiche. 2. Lerri >>

Un commento su “Storie stocastiche. 1. L’infame

Lascia un commento