Stop motion

DSC_2491-Consonno-180814-163 L’immagine è in soggettiva. Io, il rodeo, il toro qui sotto. Sta scalciando. Sono nel punto più alto. Sul punto di staccarmi da lui. Ora mi lancerà in avanti. Fra un attimo volerò oltre le corna. Mi preparo al buio.

Ma non succede niente. È una immagine, non un video. E allora resto lì. Sul punto del decollo. Una mano stretta sulle briglie. La pelle tra pollice e indice mi brucia.

Se adesso resto in sella, lui ci riproverà. E poi ancora, e ancora. Non può durare. Uno di noi due cederà per primo. Non devo essere io.

Tra il pubblico c’è chi vomita, altri fanno il tifo per l’animale. La mano mi fa troppo male. Preparo il polso per lo strappo. Cederà. Qualcuno urla insulti. Ha ragione, sto per fallire. E va bene. Vada come vada. Ci ho provato.
Poi ti vedo. Non dici niente. Ci sei. In qualche modo, hai capito. In qualche maniera lo so.
Resisto.
Inutilmente.

Lascia un commento